Instagram Streaming
info@natwo.it +39.3471856724

Cos’è la cellulite?

La Cellulite è una manifestazione topografica della pelle associata a depressioni o introflessioni, frequenti nella zona pelvica e addominale, nei fianchi, sui glutei e nelle cosce. Può manifestarsi anche associata a noduli nel tessuto adiposo sottocutaneo e in casi più rari ad un sospetto stato infiammatorio.

Considerata un tipico caso di “disease mongering”. Già nel 1978 uno dei primi studi scientifici pubblicato aveva l’emblematico titolo:”La cosiddetta cellulite: una malattia inventata”. Recentemente è stata definita da de Godoy ”la non-malattia più investigata”

QUINDI NO! LA CELLULITE NON E’ UNA MALATTIA, o meglio, esiste anche un tipo di infezione che si chiama così, ma è un’altra storia e non ha nulla a che fare con i nostri disagi estetici.

L’alta incidenza (80-90%) nella popolazione femminile in età post puberale oltre al fatto che al di là dell’inestetismo si presenta generalmente come asintomatica la fanno considerare una normale condizione fisiologica.

quali sono le cause  della cellulite?

  • Disturbi del metabolismo
  • disordini nutrizionali
  • specifiche architetture sottocutanee
  • alterazioni della struttura del tessuto connettivo
  • fattori ormonali
  • fattori genetici
  • disturbi del sistema microcircolatorio
  • alterazioni nel sistema linfatico
  • alterazioni nella matrice extracellulare
  • infiammazioni.

… e poi ?

  • Vita sedentaria o dimagrimento eccessivamente rapido: il tessuto muscolare cede e quindi si aggrava la situazione visiva della cellulite. Per avere meno problemi di cellulite bisogna essere sempre in movimento, il moto infatti aiuta a mantenere efficiente muscolatura, circolazione e metabolismo aiutando a bruciare i grassi e a prevenire la stasi circolatoria.
  • Causa un’alimentazione sbagliata, cioè troppo piena di calorie e di cibi ricchi di grassi e di sale, si forma un accumulo di adipe localizzato, ritenzione dei liquidi.
  • Postura sbagliata e con gambe accavallate, contribuisce ad aggravare la circolazione sanguigna e quindi la cellulite perché comprime i vasi.
  • Troppo tempo in piedi immobili causa una cattiva circolazione sanguigna, perché il sangue fa fatica a risalire dagli arti inferiori, con conseguente stasi circolatoria.
  • L’abbigliamento troppo stretto causa cattiva circolazione perché comprime i vasi.
  • Scarpe troppo strette o con tacco troppo alto, ostacolano il ritorno venoso e linfatico e impediscono il corretto funzionamento dell’importantissima “pompa venosa”.
  • Stress e fumo sono altri fattori che aggravano lo stato della cellulite perché: Lo stress aumenta il livello degli ormoni dello stress e invece il fumo ha un’azione vasocostrittrice e aumenta i radicali liberi che peggiorano il microcircolo e aiutano ad accelerare l’invecchiamento cutaneo.
  • Essere in sovrappeso o affetti da obesità

vari tipi di cellulite:

  • Edematosa: Associata ad un edema cioè accumulo di liquidi , soprattutto intorno alle caviglie, ai polpacci, alle cosce e alle braccia.
  • Fibrosa: Associata a fibrosi, cioè con un aumento delle strutture trabecolari e dei setti di tessuto connettivo che ripariscono in diversi lobi il tessuto adiposo sottocutaneo. È caratterizzata da piccoli noduli non percepibili al tatto se non come rugosità sottocutanea e dalla cute a buccia d’arancia.
  • Sclerotica: Dove forma una sclerosi, così un indurimento dei tessuti associati a noduli di grandi dimensioni e placche . Può essere molto dolente.

 alimenti da consumare con estrema moderazione:

  • cibi affumicati, grigliati o fritti
  • dolci
  • carni e formaggi grassi
  • carne conservata
  • superalcolici                                                                                     eccitano-cervello-300x200
  • pizza (soprattutto con i salumi o con i formaggi)
  • insaccati e carni conservate in genere
  • sale
  • alimenti preconfezionati
  • cibi precotti
  • cibi in scatola

La cattiva notizia è che tutte le donne ne soffrono, sì anche le super magre, la buona notizia è che possiamo combatterla, e sì, addirittura vincerla!

Vediamo come:

Preferire Frutta e verdura, in particolare quella ricca di acido ascorbico

 

l’acido ascorbico è una vitamina che protegge i capillari sanguigni. Gli alimenti più ricchi di questa sostanza, meglio conosciuta come vitamina C, sono:

  1.  agrumi, ananas, kiwi, fragole, ciliegie
  2. lattuga, radicchi, spinaci, broccoletti
  3. broccoli, cavoli, cavolfiori, pomodori, peperoni
  4. patate soprattutto se novelle

Coadiuvare con rimedi di derivazione fitoterapica

  1. Il mirtillo, il meliloto, la centella, il pungitopo e l’ippocastano
  2. frutti di bosco, kiwi, agrumi, pompelmo rosa
  3. Carciofo, finocchio, indivia, cicoria, cetrioli, ananas, melone, anguria, pesche e fragole sono indicati per le loro proprietà diuretiche.
  4. Tè, tè verde e caffè (non zuccherati), guaranà , mate, yohimbe, arancio amaro, fucus e garcinia Cambogia, grazie alla loro azione termogena facilitano il dimagrimento e, indirettamente la riduzione della cellulite.

Un giorno a settimana, si consigliata una dieta disintossicante particolarmente ricca di liquidi, quindi bevete tanta acqua e sbizzarritevi con tè, tisane e infusi!

Evitate la carne e  i grassi, ad eccezione dell’olio di oliva e degli oli di semi.

Una bella sudata in palestra, magari accompagnata da una sauna o da un bagno turco rilassante, stimolerà ulteriormente l’eliminazione di tossine.

tisane anticellulite

L’attività fisica

L’attività aerobica a media e bassa intensità consente di riattivare efficacemente tutta la circolazione corporea. Favorisce la sudorazione facilitando l’espulsione di tossine ma soprattutto di sodio responsabile della ritenzione idrica tissutale; inoltre, promuove lo smaltimento dei trigliceridi adiposi, quindi anche di quelli contenuti nei tessuti colpiti dalla cellulite.

 

 

L’ideale sarebbe correre lentamente o camminare velocemente 40′ per 4 volte alla settimana; la corsa può essere sostituita dal nuoto, dalla canoa, dal ciclismo, dal canottaggio o da attività aerobiche che più vi piacciono.
Parallelamente, l’attività anaerobica di forza  induce grossi spostamenti di sangue fuori e dentro i muscoli interessati. Quest’effetto coinvolge anche i tessuti circostanti, tutti i soluti ed i trigliceridi liberati dalla cito-lisi della cellulite hanno così la possibilità di essere diluiti, riassorbiti o comunque metabolizzati. Inoltre, l’aumento della muscolatura favorisce il mantenimento di un metabolismo basale attivo.

e poi post workout una bella dose di idratazione con tanta acqua o con una deliziosa TISANA ANTICELLULITE (15 RIMEDI NATURALI) <3 <– clicca qui e scegli la tua ricetta 

 

X
You don't have permission to register