Instagram Streaming
info@natwo.it +39.3471856724

Specie: Plantago coronopus L.
Famiglia: Plantaginaceae
Nome comune: Barba di Cappuccio, Barba del frate, Coronopo, Erba saetta,
Piantaggine barbatella

ETIMOLOGIA
“Plantago”: dal latino: “planta”, che significa “pianta del piede”, e “ago” ovvero “faccio
apparire”, per la forma delle foglie.
“Coronopus”: dal greco “koronos”, “cornacchia” e “pus”, “piede”, in relazione alla forma della radice. Il nome volgare rimanda alla somiglianza tra le foglie raccolte in fascetti e una barba.
DESCRIZIONE BOTANICA
Pianta generalmente annua o bienne, con scapo all’ascella delle foglie e a forma d’arco.

Plantago_coronopus
Foglie: pennatosette, tutte raccolte in rosetta basale. Membranacee, non carnose,
presentano 2-6 lacinie per lato, acute e spesso dentate.
Fiori: corolla dai lobi ovato-acuminati, incolori o leggermente azzurri, riuniti in
infiorescenze a spiga cilindrica. Fioritura: da Aprile ad Agosto, ma al Sud anche da Marzo ad Ottobre.
Frutti: capsule contenenti 4-5 semi.
HABITAT/DIFFUSIONE
Specie Euri-mediterranea diffusa nelle zone incolte e aride, nei prati salmastri e sulle
scogliere delle zone costiere fino a 800 m di altitudine.
Presente in tutta Italia tranne che in Trentino e sulle Alpi.
PARTI UTILIZZABILI E APPLICAZIONI TERAPEUTICHE
La presenza di sali minerali e vitamine (vitamina C in particolare) conferiscono a questa pianta una blanda azione lassativa, diuretica, rinfrescante e depurativa.
Utilizzata nella preparazione di infusi per combattere ulcere, acne e punture d’insetto;
come collutorio o decotto contro problemi alle vie respiratorie; in soluzione contro le
congiuntiviti.
In passato il decotto di radici era usato come antidoto contro il morso della vipera.
PARTI COMMESTIBILI: foglie giovani

USO ALIMENTARE
Giovani foglie: in insalate primaverili dal sapore simile alla cicoria, oppure cotte, nei misti di verdureo, dopo bollitura, con olio e limone.
PERIODO DI RACCOLTA
Foglie più tenere: inizio PRIMAVERA

X
You don't have permission to register